www.resistenze.org - segnalazioni resistenti - libri - 18-07-04

Percy Alvarado: Cuba - confessione dell'agente Fraile


Uno dei piani pi¨ ambiziosi che aveva concepito la mafia Cubano-Americana, nell'ultimo decennio, Ŕ stato il progetto per far saltare in aria il famoso cabaret avanero "Tropicana". Chi doveva essere l'esecutore materiale?

Percy Alvarado, "agente Fraile" della Sicurezza cubana che penetr˛ l'ala terrorista della Fondazione Nazionale Cubana- Americana, avrebbe dovuto essere il trasportatore della potente carica esplosiva, consegnata a lui da Luis Posada Carriles e da Gaspar JimÚnez Escobedo, paradigma del terrorismo nel continente latinoamericano - Barbados, Nicaragua, EI Salvador, Panama.

Confessione dell'agente Fraile Ŕ precisamente una storia di terrorismo reale contro l'isola di Cuba, che pone alla luce del sole il vero volto della FNCA, nel suo intento di sovvertire la struttura socio-economica e politica dalla rivoluzione cubana.


Percy Francisco Alvarado Godoy (Guatemala, 1949)
Laureato in Scienze Politiche.
Attualmente lavora come specialista nel commercio internazionale.
Come agente della Sicurezza cubana ha avuto il compito di infiltrarsi nell'ala terrorista della Fondazione Nazionale Cubano-Americana.
Con questa opera ha ottenuto il Primo Premio "Testimonianza" nel Concorso "Aniversario
de la Revoluci6n 2000" della Direzione Politica del Ministero degli Interni (MININT)




Edizioni Achab

Via Caroto, 2/a 37131 - Verona

2003

Pagine 134

Prezzo di copertina: 12.00 Euro







Vendibile ai soci Ccdp